mercoledì 30 gennaio 2013

LE SCORTE DI LANA

Finalmente è arrivata la lana. In nastro pronta per essere filata e tinta, tinta e poi filata e tre fantastici velli d'abruzzo nei colori grigio, bruno e miele che proporremo ai laboratori di "Fa la Cosa Giusta" ma anche a quelli in programmazione.
 
Poche parole le immagini di queste lane parlano da sole....
 



 
I tre fantastici velli con tutto il loro odere di pecora e di Abruzzo....
 
Ovviamente non ho resistito alla tentazione.....
 
Continuate a seguirci ...
 
Stefania & Federica

lunedì 28 gennaio 2013

PRIME SCORTE E PRIMI LABORATORI

In questi giorni di contatti, organizzazione e calendari di appuntamenti che speriamo di rendere pubblici a breve iniziano anche i preparativi per i primi laboratori di filatura che faremo a:

 Falacosagiusta 2013 a  Milano,
dalle 14.30 alle 16.30 Sabato 16 Marzo
dalle 11.00 alle 13.00 Domenica 17 Marzo

Allora bisogna preparare un po' di scorte:

- stanno per arrivare i velli naturali d'Abbruzzo per imparare a conoscere la lana e la sua filiera...

- sto cardando fibre su fibre per mostrare, e far provare ovviamente!, come si fa a mischiare colori e materiali diversi con le spazzole o la carda a tamburo...

- Federica sta tingendo bagni di erbe, legni &C per avere lana colorata da maneggiare...

- le ruote girano per fare tanti filati finiti da mostrare, perchè davvero non si può sapere quant'è diverso un filato fatto a mano rispetto a uno industriale finchè non si tocca con mano...

- e poi ci sono ancora i kit di tintura che daremo a tutti i partecipanti che sono da assemblare...

- e poi lo stand da allestire con le nostre cassette di legno che ci accompagnano in giro per l'Italia...

- e poi le collane da finire...

Va bene, dato che da qualche parte bisogna cominciare, ecco le prime scorte che prendono forma:

 
 
 





Ciuffi di alpaca, lana, ramie e seta svolazzano per tutta casa!

A presto, con altre scorte e altre storie



                                                Stefania&Federica

venerdì 18 gennaio 2013

PRIMI PROGETTI

Con le mani un po' rattrappite dal vento gelido che in questi giorni soffia su Genova, iniziamo a buttare giù idee cominciando da quelle che ci piacciono di più - se no che lefacciamo a fare??
 
Quindi ecco alcune delle attività che stiamo organizzando. Per ora mancano date e sedi, non a caso, perchè le stiamo valutando per trovare le migliori, ma i contenuti sono quelli, suddivisi a seconda della durata tra Corsi veri e propri, più strutturati, e  Laboratori, più brevi e frequenti.




I CORSI


Le arti tessili richiedono pazienza ed esperienza, curiosità e voglia di “usare le mani”; nei corsi residenziali quindi cercheremo di lavorare a piccoli gruppi per mostrare e far provare le tecniche di lavorazione delle fibre naturali. I corsi quindi non richiedono un bagaglio di esperienza iniziale, ma solo voglia di provare.
Ci farebbe molto piacere che dopo ogni corso fosse possibile continuare a sperimentare insieme arrivando quindi anche a livelli di approfondimento più alti; questo sarà sicuramente più facile per le persone vicine, ma si potranno organizzare anche incontri di “ripasso” periodici anche per chi abita un po’ più lontano.
 
 
CORSO DI FILATURA
Corso residenziale di 2 giorni.
Numero massimo partecipanti: 10
Materiali e attrezzature vengono forniti durante il corso.
·         Conoscenza e manipolazione delle fibre naturali, vegetali ed animali nel colore naturale o tinte con le tinture naturali
·         Preparazione alla filatura vera e propria - passaggi di lavorazione preliminari: fare esperienza di cardatura con le carde a mano o con la cardatrice a tamburo per mischiare i colori o solo pettinare le fibre
·         Sperimentare la filatura a mano con le ruote per ottenere un filato ad un capo, o più capi, unendo fili diversi per creare filati semplici o artistici con l’inserimento di altri elementi.
 
CORSO DI TINTURA NATURALE
Corso residenziale di 2 giorni.
Numero massimo partecipanti: 10
Materiali e attrezzature vengono forniti durante il corso.
·         Conoscenza e manipolazione delle fibre naturali animali nel colore naturale o tinte con le tinture naturali e delle loro capacità di prendere il  colore.
·         Conoscenza delle piante e pigmenti naturali tintori sia quelli reperibili nelle case che quelli da raccogliere con una gita in campagna o acquistabili in rete.
·         Realizzazione di mordenzatura, diversi bagni di colore e tintura di filati e fibre.
·         Realizzazione di un quaderno di lavoro e campionatura.
 

I LABORATORI
Abbiamo pensato di organizzare anche attività che non richiedano l’impegno di un intero fine settimana ma magari soltanto di un pomeriggio o una sera, e possano anche dividersi in più appuntamenti e ripetersi più frequentemente in modo da iniziare un lavoro e portarlo avanti nel tempo e acquisire abilità ed esperienza con calma.
 
LABORATORIO DI TINTURA NATURALE DI UNA SCIARPA
Durata 1 pomeriggio
Numero massimo partecipanti: 10
Materiali e attrezzature vengono forniti durante il corso.
Questo laboratorio si può rivolgere a principianti che non abbiano avuto esperienze di tintura naturale, oppure a chi conosca già i principi e voglia approfondire disegni e tecniche possibili. Al momento dell’iscrizione si valuterà insieme il livello.
Si tingerà una sciarpa in pura lana o seta, provando diversi bagni di colore e tecniche.
 
 
LABORATORIO DI TINTURA “AL TINO” CON INDACO
Durata 1 pomeriggio
Numero massimo partecipanti: 6
Materiali e attrezzature vengono forniti durante il corso.
Questo laboratorio si può rivolgere a principianti che non abbiano avuto esperienze di tintura naturale, oppure a chi conosca già i principi e voglia approfondire disegni e tecniche possibili. Al momento dell’iscrizione si valuterà insieme il livello.
In questo laboratorio è possibile tingere di blu con la tecnica di tintura “al tino” dove con particolari procedimenti si creeranno sfumature di blu su filati o tessuti.
 
 
LABORATORIO DI CREAZIONE DI UNA COLLANA/COLLO
Durata 1 pomeriggio
Numero massimo partecipanti: 6
Materiali e attrezzature vengono forniti durante il corso.
Questo laboratorio è successivo a quello di base di filatura manuale.
In questo laboratorio si sperimenteranno le “forme” che si possono dare a un filato di valore in maniera creativa e non convenzionale, attraverso la creazione di un filato “sfizioso” da modellare e confezionare con l’ausilio di bottoni e fermagli.
 
 
LABORATORIO DI CREAZIONE DI UN GIOCATTOLO ECOLOGICO
Durata 1 giorno
Numero massimo partecipanti: 6
Materiali e attrezzature vengono forniti durante il corso.
lo scopo di questo laboratorio è dare la possibilità a chi lo desidera di realizzare un gioco completamente biologico che ogni bimbo possa manipolare avendo la certezza del materiale naturale con cui è realizzato; talvolta nei giocattoli ottenuti con parti riciclate non è nota l’origine dei materiali (tessuti, ecc.) che quindi limitano l’utilizzo del gioco a bambini più grandi.  In questo laboratorio ogni partecipante realizzerà un giocattolo di diversa complessità (bambole di pezza, pupazzetti semplici, palle ecc.) a seconda delle proprie conoscenze di base utilizzando materiali ecologici (tessuto biologico certificato naturale), lana cardata biologica per il riempimento dei giochi, filati naturali tinti naturalmente per i capelli delle bambole e decorazione dei giochi, bottoni in legno non trattato.
 
 
 


Se interessati contattateci via email!
 
                                                                    
 
                                                    Stefania&Federica
 

venerdì 11 gennaio 2013

Eccoci qui, in questo inizio di anno così pieno di aspettative e incertezza e per questo denso di trepidazione,

nasce Fili, Trame e Colori

Le abbiamo dato forma di Associazione perchè sia un contenitore aperto a chi voglia condividere tempo ed esperienza con noi nelle arti tessili.
 

Il simbolo che ci è venuto in mente è il cardo dei lanaioli, perchè qui si amano le piante - tutte! - anche quelle rustiche e semplici che ci troviamo intorno a bordo strada e magari non sappiamo che raccontano storie antiche; e il cardo è una di queste, ben prima dell'arrivo delle macchine era prezioso e coltivato per appunto cardare le fibre naturali, e intrecciato formava recinti spinosi per proteggere le pecore dai lupi durante gli spostamenti tra i pascoli... non si poteva scegliere un'erba più adatta!
 
 
Il manifesto dei nostri intenti è più o meno questo:
 
  ...Far circolare la conoscenza di antichi mestieri artigiani evitando mode e sentimentalismi ma con lo scopo di riappropriarsi di competenze preziose e utili ad arginare il consumismo, la produzione di massa e forme di inquinamento morale e materiale, organizzando mostre, fiere, corsi e laboratori.

  ...Riscoprire, recuperare e diffondere la filiera corta e biologica delle fibre tessili in modo particolare della lana, con lo scopo di recuperare un prodotto che ad oggi viene smaltito come rifiuto ma che invece possiede enormi qualità e possibilità di utilizzo, anche perchè no raccogliendo le lane presso allevatori locali.

...Condividere le  lavorazioni artigianali delle fibre tessili e la conoscenza dei colori naturali.

...Provare a recuperare e coltivare piante tintorie anche grazie a tutte le collaborazioni con coltivatori locali, enti ed università, che il cammino ci porterà.. le sinergie tra persone appassionate, associazioni, cooperative e altre realtà del settore tessile saranno preziosi strumenti.
 
 
 
Su questo diario racconteremo idee, sogni programmi ed esperienze, mano a mano che verranno, sperando che tanti  vogliano partecipare a questa avventura, e crescere insieme, tra velli, carde, ruote, fusi, calderoni con foglie, fiori, bacche, legni e tutto quanto Flora ci vorrà far provare.
 
Buon viaggio,
 
 
 Stefania&Federica